Via alle domande per partecipare al premio Barsene Conti

Anche quest’anno la Camera del Lavoro Metropolitana di Firenze e ANPI Sezione Di Vittorio istituiscono un premio dell’importo di euro 1.000 (mille) lordi per promuovere studi e ricerche sulla storia del mondo del lavoro e dei suoi conflitti, del movimento operaio, contadino e sindacale, della resistenza e della partecipazione democratica tra Ottocento e Novecento.
Il premio, arrivato alla seconda Edizione, è intitolato a una figura poco conosciuta del movimento operaio fiorentino Barsene Conti. Una trecciaiola, fabbricante di cappelli di paglia, che nel maggio 1896 guidò le proteste delle lavoratrici per un salario più dignitoso e migliori condizioni di lavoro.
Vogliamo in questo modo sottolineare il ruolo della memoria per interpretare il nostro presente.
Le lavoratrici hanno svolto un ruolo centrale per la nascita del movimento operaio fiorentino, così come non va dimenticato come i lavoratori e le lavoratrici che hanno dato vita alla Camera del Lavoro di Firenze (e non solo) erano molto spesso precari, lavoratori intermittenti, senza diritti e tutele.
Possono concorrere per l’assegnazione del premio le studentesse e gli studenti laureati tra il 1° gennaio 2015 e il 31 luglio 2019 all’Università degli Studi di Firenze, con una tesi di laurea magistrale dedicata a temi di storia del mondo del lavoro e dei suoi conflitti, del movimento operaio, contadino e sindacale, della resistenza e della partecipazione democratica tra Ottocento e Novecento.
Non sarà possibile concorrere al bando con lo stesso elaborato presentato in edizioni precedenti.
Le domande di partecipazione dovranno essere inviate, in carta libera, entro il 15 gennaio 2020 alla e-mail: premiobarseneconti@gmail.com

SCARICA IL BANDO

  Share: