Coronavirus, la scuola in affanno e le richieste della Flc Firenze

La scuola in affanno. Chi dorme, chi non ha il pc: che fatica insegnare nell’emergenza coronavirus. Su Repubblica il servizio con le parole di Emanuele Rossi di Flc Cgil Firenze: “È una scuola spezzatino, in parte con un piede nel futuro, in parte neanche salita sul treno dell’innovazione. Il digital divide separa nord e sud, città e periferie, regioni e anche alunni della stessa classe. Urge un confronto col Ministero sugli investimenti, sulla svolta digitale, sul reale diritto allo studio per ogni studente”

SCARICA L’ARTICOLO

 

  Share: