Rider, volantinaggio contro l’intesa Ugl-piattaforme. Il 25 settembre prima elezione Rls

Domani venerdì 25 settembre a Firenze per la prima volta assoluta i rider voteranno un loro rappresentante sindacale per la sicurezza: alle 12 seggio aperto in piazza Adua dalla Cgil. Stamani volantinaggio di protesta contro l’accordo AssoDelivery-Ugl ritenuto “illegittimo”

GUARDA IL SERVIZIO DEL TG3 RAI TOSCANA

Oggi in piazza Adua a Firenze i rider fiorentini, insieme a Nidil Cgil, hanno effettuato un presidio/volantinaggio contro il contratto nazionale siglato settimana scorsa tra Ugl e Assodelivery (la sigla che riunisce le piattaforme Glovo, Deliveroo, Just Eat, Uber Eats). Questo contratto, secondo i rider e il sindacato, “è illegittimo perché contrasta la legge in molte sue parti e peggiorativo rispetto alle attuali condizioni dei rider. Viene infatti mantenuto il salario a cottimo (la quota di 10 euro oraria è erogata solo per il tempo consegna) e sancita la natura autonoma e occasionale del rapporto di lavoro, nonostante la legge approvata lo scorso anno individuasse per questo settore un salario orario secondo i contratti nazionali affini e per i rider continuativi l’applicazione dei diritti del lavoro dipendente. Essere perennemente autonomi occasionali condanna questi lavoratori a non avere alcun diritto in caso di malattia, maternità, disoccupazione eccetera. E’ gravissimo inoltre che Assodelivery abbia firmato un contratto con un solo sindacato, peraltro non rappresentativo e palesemente di comodo, mentre era appena iniziato un confronto al Ministero del Lavoro. Lo stesso Ministero con una nota ha già sollevato critiche sulla legittimità del contratto”.
Aggiungono Nidil Cgil, Filcams Cgil e Filt Cgil: “Ci batteremo con ogni mezzo contro questo contratto, dagli scioperi alle vie legali e stiamo valutando una denuncia all’Ispettorato del Lavoro di Firenze affinché intervenga per recuperare la possibile evasione contributiva operata dalle società. Infine è gravissimo che, mentre vengono concesse risorse sotto forma di permessi al sindacato firmatario di questo contratto (18000 euro annui), non vengano garantiti alle altre organizzazioni sindacali i diritti di rappresentanza sanciti dalla legge. Infatti sono state respinte dalle società le nostre richieste di designare rappresentanti sindacali per la sicurezza e di concordare modalità di elezione”.
Per questo, conclude il sindacato, “la nostra prima risposta sarà affidarci alla democrazia e alla partecipazione dei lavoratori per dimostrare chi è davvero rappresentativo: per la prima volta in assoluto nella storia di questo settore, i rider di Just Eat di Firenze voteranno il loro rappresentante per la sicurezza con seggi e urne davanti ai principali locali delle consegne”.
L’appuntamento per l’apertura dei seggi è domani venerdì 25 settembre a Firenze con Nidil Cgil, Filcams Cgil e Filt Cgil alle 12 in piazza Adua (davanti a Burger King) e si proseguirà il 25 e 26 settembre durante i principali turni di lavoro.

  Share: