Un libro su Silvano Sarti, il 26 ottobre presentazione a Firenze

“Silvano Sarti: partigiano, operaio, sindacalista”: è il libro su Silvano Sarti, curato da Florence Art Edizioni, che sarà presentato pubblicamente il 26 ottobre a Firenze alle 17:30 presso la Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77). Intervengono Dario Nardella (sindaco di Firenze), Paola Galgani (segretaria generale Cgil Firenze), Vania Bagni (presidente provinciale Anpi Firenze), Mirko Dormentoni (presidente Quartiere 4 Firenze). Coordina Silvia Tozzi (Florence Art Edizioni). Accesso con green pass. Si invita a raggiungere la sede dell’iniziativa con i mezzi pubblici; sarà a disposizione un servizio navetta con partenza dal cancello di Villa Strozzi in via Pisana 77

LA PRESENTAZIONE

Sapeva trascinare i lavoratori col suo carisma e affascinare i più giovani con la forza delle sue convinzioni Silvano Sarti, partigiano, operaio e sindacalista. Dalle contrattazioni salariali alla lotta contro il benzolismo, dal suo impegno nell’Anpi fino alla sua attività di divulgazione dei valori della Resistenza e della nostra Costituzione. Fotografie inedite, documenti, interviste e testimonianze inquadrano un preciso periodo storico e politico e ci raccontano la vita di un uomo molto amato dalla cittadinanza, semplice e schietto, senza se e senza ma, riformista e innovatore, mosso sempre da passione pura. Il volume esce con il sostegno della Camera del Lavoro-Cgil di Firenze.

SCARICA LA RECENSIONE DI REPUBBLICA

LA SCHEDA

All’indomani della scomparsa di Silvano Sarti (25 gennaio 2019) nasce in collaborazione con la Camera del Lavoro di Firenze il progetto di un libro dedicato alla sua persona, al suo lavoro, alla sua militanza. Per la sua realizzazione sono state coinvolte molte persone, donne e uomini che con lui hanno lavorato, che ne hanno apprezzato la coerenza, l’onestà, la disponibilità, la sua passione.
Il libro – di grande formato e tutto a colori – è dunque un’opera corale, con tantissime foto, interviste e testimonianze. Un volume che racconta la storia di un uomo ma anche uno spaccato del mondo del lavoro, dagli anni Cinquanta agli anni Ottanta, toccando temi sempre attuali: la sicurezza, la tutela della salute, le rivendicazioni salariali.
Silvano Sarti, oltre che sindacalista, è stato presidente provinciale dell’Anpi. In questo ruolo si è fatto portavoce dei valori della Resistenza e della Costituzione, cercando costantemente il dialogo con i giovani, convinto com’era del loro potenziale. In queste pagine si documentano anche il suo impegno e la sua determinazione in questo suo essere “divulgatore”, col suo efficace modo di parlare, semplice e sanguigno, attraverso la trascrizione delle sue parole e di interviste nelle quali spiegava quale fosse la missione dell’Anpi e i principi che la sostengono.
L’ultimo capitolo è dedicato al saluto che la città di Firenze gli ha tributato in occasione del suo funerale, ma anche alle iniziative che da allora si sono susseguite nel segno della memoria e della condivisione del suo pensiero (il giardino che il Comune di Firenze ha voluto intestargli, il murale realizzato nel suo Quartiere, la sezione Anpi a lui dedicata, il concorso a suo nome promosso nelle scuole).
Anche lo stile accattivante, semplice e quasi colloquiale del libro aderisce e rispecchia volutamente la
personalità di Silvano Sarti e diviene una lettura trasversale e coinvolgente.

Paola Galgani, segretaria generale della Camera del Lavoro di Firenze, nella sua “Prefazione” scrive: “Silvano era un uomo capace di interventi seri, profondi, rigorosi, schietti, appassionati e mai retorici conditi con battute e un sorriso che rendevano facile il rapporto con chiunque lo incontrasse. […] La realizzazione di questo volume non è stata di facile esecuzione anche perché Silvano, a cui piaceva molto comunicare a voce, ha lasciato pochi contributi scritti. Se è stato possibile portare a termine questo progetto lo devo prima di tutto a Silvia Tozzi e a Felice Bifulco e a tutti coloro, a partire dalla moglie Franca, che hanno messo a disposizione i ricordi, le fotografie, i documenti. […] Ci manca Silvano. Ci è mancato in questo anno terribile. Credo che avrebbe sostenuto la battaglia dei lavoratori affinché al primo posto vi sia la salute e non il profitto”.

SCHEDA VOLUME

“Silvano Sarti, partigiano, operaio e sindacalista”: contributi di Alberto Alidori, Fulvia Alidori, Gilberto Bacci, Andrea Bagni, Felice Bifulco, Daniele Calosi, Franca Cambioni, Nicoletta Caparrini, Franco Carnevale, Rossana Casu, Aida Chellini, Angiolo Ghiarini, Fulvia Massini, Marcello Pancrazzi, Stefano Piccardi, Franco Quercioli. Prefazioni di Paola Galgani segretaria generale della Camera del Lavoro di Firenze, Vania Bagni presidente provinciale di Anpi Firenze.
ISBN 9788899112998, euro 25, formato 24×30, pp. 144, ill. a colori. Collana Saggi e Ricerche: Toscani da ricordare

  Share: