Innovazione e 4.0, evento Cgil-Confindustria a Firenze

Lavoro 4.0, a Firenze Paola Galgani (Cgil Firenze), Luigi Salvadori (Confindustria Firenze), Vincenzo Colla (Cgil nazionale), Antonella Mansi (Confindustria nazionale) e Luigi Dei (Rettore Università di Firenze) alla presentazione del libro di Gramolati-Cipriani-Mari 

ASCOLTA LA PRESENTAZIONE DI GRAMOLATI SU CONTRORADIO

GUARDA L’INTERVISTA A GRAMOLATI SUL TG3 RAI TOSCANA (da 4’38” a 7’35”)

“Firenze nella sfida per l’innovazione”: Paola Galgani (segretaria generale Cgil Firenze) e Luigi Salvadori (presidente di Confindustria Firenze) erano alla presentazione del libro “La quarta rivoluzione industriale e le trasformazioni delle attività lavorative – Il lavoro 4.0” (2018), a cura di Alberto Cipriani, Alessio Gramolati, Giovanni Mari. L’iniziativa sibè svolta a Firenze il 14 giugno presso Villa Ruspoli (piazza Indipendenza 9). Sono intervenuti (intervistati da Alberto Orioli, vicedirettore del Sole 24 Ore): Antonella Mansi (Confindustria nazionale), Vincenzo Colla (Cgil nazionale), Luigi Dei (Rettore Università di Firenze). Erano presenti i curatori del libro.

LA SCHEDA DEL LIBRO (dal sito dell’editore Firenze University Press)

Le ricerche del volume si fondano sul nesso tra lavoro e Quarta Rivoluzione industriale. Su questo piano le domande sono numerose. Qual è la natura del lavoro 4.0? Qual è il rapporto tra rivoluzione tecnologica e occupazione? Quali sono i diritti del lavoro nell’epoca dei nuovi modelli di business? L’innovazione può essere implementata senza il superamento della subalternità novecentesca e l’approdo a nuove forme di libertà e responsabilità del lavoro? La digitalizzazione e le nuove forme di organizzazione dell’impresa mutano i rapporti di lavoro e favoriscono nuove forme di collaborazione e di conflitto? La formazione, la qualità e la libertà nel lavoro sono più importanti del salario? La progettazione e il design dell’impresa come si pongono nei confronti della tecnologia e del lavoro? La digitalizzazione spinge l’economia della conoscenza a determinare nuove forme di lavoro? Quali progetti da parte dei soggetti coinvolti, a cominciare dai lavoratori, perché queste trasformazioni siano un passo avanti nelle condizioni di lavoro e nelle relazioni industriali? Queste e molte altre domande sono alla base dei saggi raccolti nel volume cui hanno collaborato autori di diversa formazione ed esperienza: accademici, giornalisti, imprenditori, manager, operatori, sindacalisti e rappresentanti sindacali.

– Alberto Cipriani, esperto di Organizzazione del lavoro e sistemi innovativi, per Fim-Cisl svolge attività di progettazione e realizzazione di laboratori di innovazione organizzativa.
– Alessio Gramolati, già segretario generale della Fiom di Firenze e segretario generale della Cgil Toscana, attualmente è responsabile del coordinamento Politiche industriali e dell’Ufficio Progetto Lavoro 4.0 della Cgil nazionale.
– Giovanni Mari, già professore ordinario di Storia della filosofia presso l’Università di Firenze, è stato presidente della Firenze University Press ed è presidente della rivista «Iride. Filosofia e discussione pubblica»

  Share: