Donatello Costruzioni (Mugello), 28 licenziamenti

Donatello Costruzioni (Barberino del Mugello): licenziamento per tutti e 28 i lavoratori, che da due mesi non riscuotono e non stanno lavorando. Il 27 marzo incontro all’Unità di Crisi della Regione a Firenze in via Capo di Mondo alle 15; nell’occasione, presidio dei dipendenti con Cgil-Cisl-Uil di categoria. “Va tutelata l’occupazione”

Verso la fine del 2017, un’azienda si era fatta avanti per rilevare la Donatello Costruzioni di Barberino del Mugello, che era in difficoltà economiche. Questa azienda si incontrò anche con i sindacati nello scorso dicembre.
Purtroppo, nel gennaio di quest’anno, la Donatello Costruzioni ha aperto un concordato in bianco e contestualmente ha aperto una procedura di mobilità per tutti i 28 dipendenti.
Nei 75 giorni previsti dalla procedura per le consultazioni, che scadranno presto, auspichiamo che ci sia una proposta di acquisto da parte di quella azienda che a dicembre aveva manifestato un interesse d’acquisto, affinché si possano salvare i posti di lavoro.
Ad oggi i dipendenti non stanno lavorando e non riscuotono gli stipendi da due mesi.
La Regione Toscana ha già avuto contatti con il commissario della procedura e la Donatello Costruzioni per avere un quadro più chiaro della situazione.
Da parte nostra, stiamo chiedendo un ulteriore tavolo di crisi dove la Regione Toscana assuma un ruolo fattivo nella vertenza, per trovare le migliori soluzioni possibili; a questo tavolo è opportuno che partecipino tutti i soggetti interessati (azienda, organizzazioni sindacali, commissario, possibile acquirente) per provare a trovare un accordo, prima che sia troppo tardi, per la tutela dell’occupazione in una prospettiva economica nel territorio.
Intanto, martedì 27 marzo alle 15 ci sarà, presso l’Unità di Crisi della Regione in via Capo di mondo a Firenze, un incontro tra azienda sindacati sulla procedura di licenziamento. Lì alla stessa è previsto un presidio dei lavoratori.

Firmato: Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil Firenze

  Share: