Mugello, il percorso dedicato ai caduti sul lavoro

La Fillea Cgil di Firenze ha celebrato il Primo Maggio anche a Barberino di Mugello, dedicandolo alla memoria delle tragedie del ’59 e del 2008 nei cantieri dell’autostrada. Ha detto il segretario Benati: “La storia sembra aver insegnato poco, visto che oggi si muore ancora di più nei cantieri, per questo dobbiamo promuovere la cultura del diritto alla sicurezza a partire dai giovani che vanno a scuola e dopo saranno lavoratori! Con il Comune di Barberino, Anpi, Arci Liberamente abbiamo promosso questo progetto di percorso con pannelli informativi per non dimenticare e soprattutto per cambiare ed avere ‘una vita rispettata e libera nel lavoro’ come oggi ha detto Andrea figlio di una delle vittime di queste stragi e omicidi sul lavoro”

  Share: