Caricatura della prof su Fb, flash mob antifascista al Galilei

Caricatura della prof su Facebook, domani mercoledì 6 giugno flash mob antifascista della Flc Cgil davanti al Liceo Galilei di Firenze (via Martelli 9), ore 13

La scorsa settimana, dei giovani di Azione Studentesca (organizzazione affiliata a Casaggì, il centro sociale di natura neofascista presente a Firenze) hanno organizzato un volantinaggio davanti al Liceo Galileo, distribuendo materiale inneggiante ai valori tradizionali del loro mondo. Una docente, peraltro iscritta alla Flc Cgil, prima di entrare a scuola, si è trattenuta all’ingresso per cercare di dialogare con gli studenti del liceo a proposito del materiale che veniva distribuito. Per tutta risposta qualche ora dopo si è vista ritratta su Facebook con il volto da maiale ed è stata apostrofata come un “caso patologico totalmente isolato fuori dal tempo e dalla storia”. Appreso l’episodio, la Flc Cgil ha voluto reagire immediatamente, per esprimere solidarietà alla docente e dimostrare che i valori dell’antifascismo sono ancora ben vivi, come del resto ci siamo impegnati a fare durante i mesi scorsi, quando abbiamo dato vita alla Campagna #D12 #SottoQualsiasiForma.

Pertanto, la Flc Cgil ha organizzato un flash mob dal titolo “Caso isolato? Fuori dal tempo e dalla storia? Lo vedremo” per domani mercoledì 6 giugno (ore 13) davanti al Liceo Galileo, via Martelli 9, Firenze. Sarà inscenata una breve manifestazione simbolica per ribadire che, come afferma la nostra Costituzione, il fascismo, sotto qualsiasi forma si ripresenti, è un reato. Aderiscono all’iniziativa: Rete Studenti Medi, Anpi Firenze, Rete antifascista di San Iacopino

LA NOTIZIA IN ANSA

‘Naso da maiale a prof’, flashmob solidarietà a liceo Firenze. Docente dileggiata con foto su fb. Cgil, il fascismo è reato
(ANSA) – FIRENZE, 5 GIU – Una breve manifestazione simbolica, domani, 6 giugno, alle ore 13 davanti al Liceo Galileo di Firenze “per ribadire che, come afferma la nostra Costituzione, il fascismo, sotto qualsiasi forma si ripresenti, è un reato”: il flashmob è stato annunciato dalla Flc-Cgil fiorentina dopo l’episodio della settimana scorsa che ha riguardato una docente di cui è stata pubblicata sulla pagina Facebook di Azione Studentesca Firenze una foto modificata con occhiali e naso da maiale, da suino. L’antefatto è il seguente: giovani aderenti al movimento studentesco avevano organizzato un volantinaggio davanti al liceo, in via Martelli, “distribuendo materiale inneggiante ai valori tradizionali del loro mondo”, spiega Flc-Cgil. La docente, prosegue la ricostruzione del sindacato, avrebbe cercato di dialogare con gli studenti a proposito del materiale che veniva distribuito ma poi, successivamente, ha trovato la propria foto ‘alterata’ su Facebook dove è stata anche definita, in un post di commento, uno dei “casi patologici totalmente isolati, fuori dal tempo e dalla storia”. Aderiscono finora all’iniziativa della sigla della Cgil la Rete degli Studenti Medi, Anpi Firenze, Rete antifascista di San Iacopino.

  Share: