Un acquirente per le Giubbe Rosse: la Filcams Cgil chiede riapertura Tavolo

Proposta di acquisto per il Caffè Giubbe Rosse di Firenze, la Filcams Cgil: “Chiediamo la convocazione del Tavolo istituzionale di crisi sulla vertenza, vanno tutelati i 40 lavoratori”

Abbiamo appreso sulla stampa che è arrivata la proposta di un commerciante della ristorazione, a Firenze, per rilevare lo storico caffè Giubbe Rosse in piazza Repubblica, il suo marchio e pagare la licenza commerciale con parte delle pendenze coi creditori. Siamo esterrefatti di dover acquisire questa novità dalla stampa e non nelle sedi dovute, poiché avremmo voluto apprenderla dalla proprietà al Tavolo istituzionale di Crisi sulla vertenza che si è riunito in Città Metropolitana per l’ultima volta a luglio: a questo punto chiederemo che il Tavolo sia riconvocato, vogliamo tutelare al meglio i circa 20 lavoratori diretti del Caffè e gli altrettanti stagionali che tra mille difficoltà stanno facendo il loro dovere. Il Caffè Giubbe Rosse rappresenta un marchio che ha partecipato alla storia di questa città e merita rispetto in ogni sede, così come lo meritano i suoi lavoratori.
La proposta di acquisto – ha scritto La Nazione – è già stata depositata alla cancelleria del Tribunale che segue la procedura di concordato richiesta dall’attuale proprietà il 20 marzo. Dopo udienze, il 27 giugno e il 19 settembre, per la presentazione del ‘piano di salvataggio’, c’è stata una nuova proroga per dar modo ai legali di produrre altri documenti (e anche di questa proroga il sindacato è venuto a sapere dalla stampa). Il 10 ottobre il Tribunale valuterà in via definitiva il concordato con continuità aziendale proposto dai proprietari debitori.

Firmato: Rosa Anna Lombardo, Filcams Cgil Firenze

  Share: