Nuova tentata evasione a Sollicciano, l’allarme di Fp Cgil

Nuovo tentativo d’evasione nel carcere di Sollicciano (Firenze), la Fp Cgil: “Sempre più gravoso il compito degli agenti, chiediamo un incontro al provveditore”

Ieri l’ennesimo tentativo di evasione nel carcere fiorentino di Sollicciano, non nuovo a questo genere di episodi. A tentare l’evasione è stato un uomo di origine marocchina, in attesa della convalida d’arresto. Questi, mentre si trovava nei cortili dei passeggi, ha scavalcato la rete di recinzione e si è portato verso il muro di cinta tentando l’evasione. Solo il tempestivo e professionale intervento degli agenti di polizia penitenziaria, col supporto dell’auto montata e con l’ausilio della sala regia, ha evitato il peggio.
Nei prossimi giorni chiederemo un incontro al provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria, in quanto è inspiegabile che ancora ad oggi un istituto di questa importanza, e con numerosi precedenti di tentate evasioni, abbia un muro di cinta inagibile da settembre 2015. Una carenza strutturale, ai fini della sicurezza, molto alta che ogni giorno rende ancor più difficile e gravoso il compito degli agenti di polizia penitenziaria dell’istituto fiorentino.

Firmato: Fp Cgil coordinamento regionale polizia penitenziaria

  Share: