Aprile antifascista a San Jacopino (Firenze), il programma delle iniziative

La Cgil di Firenze, insieme ad Anpi, Arci e Rete antifascista San Jacopino – Cascine – Porta a Prato, promuove e sostiene l’aprile antifascista. Comincia così un ciclo di iniziative per celebrare nel rione la Festa della #Liberazione, che si snoderannno nel corso del mese di aprile, attraverso incontri e dibattiti all’interno di librerie, circoli e istituzioni educative del quartiere. Il filo conduttore di questo denso programma antifascista sarà rappresentato dalla Mostra Storie e vite di cittadini resistenti del rione San Jaopino-Cascine, con la quale si vogliono ricordare le persone e i gruppi protagonisti delle lotte resistenziali e di episodi di antifascismo nella zona.

IL PROGRAMMA COMPLETO

*** Sabato 6 Aprile, ore 11 – Piazza San Jacopino
Inaugurazione della mostra “Storie e vite di cittadini resistenti del rione San Jacopino-Cascine”
Intervengono Maurizio Bertelli, sezione ANPI “Enrico Rigacci”, e Adriana Dadà, storica.

*** Mercoledì 10 Aprile, ore 21 – Auditorium della Scuola Media “G. Verdi” Via Monteverdi, 1/e
La Resistenza ieri.
Incontro dibattito sulle stragi nazi-fasciste con Lorenzo Guadagnucci, autore del libro Era un giorno qualsiasi – Sant’Anna di Stazzema, la strage del 44 e la ricerca della verità. Una storia lunga tre generazioni
L’incontro aperto alle famiglie e al quartiere si colloca in continuità con la recente visita dei ragazzi delle 3 a Sant’Anna di Stazzema.
Intervengono il Dirigente scolastico prof. Giacomo Forti, l’insegnante Debora Picchi, Gioia Gamerra, genitrice della Rete Antifascista, Vania Bagni, Presidente dell’ANPI provinciale.
Intervento musicale della Banda “La Polverosa”/Ass. Jupiter

*** Venerdì 12 Aprile, ore 18 – Piazzale d’ingresso della ex-Manifattura Tabacchi, via delle Cascine.
Le lotte operaie delle sigaraie della Manifattura Tabacchi di Firenze nell’opposizione al fascismo.
Esposizione della mostra “Storie e vite di cittadini resistenti del rione San Jacopino-Cascine”.
Letture di brani dell’attrice Laura Bandelloni con accompagnamento musicale.
Interventi di Gianluca Lacoppola della Camera del Lavoro CGIL di Firenze e Marcella Bausi della Rete Antifascista

*** Sabato 13 Aprile, ore 20 – Circolo Arci “Tra i Lavoratori di Porta al Prato”, via delle Porte Nuove, 33
Cena popolare antifascista per la raccolta fondi a sostegno del programma Aprile Antifascista di San Jacopino 2019.
Esposizione della mostra “Storie e vite di cittadini resistenti del rione San Jacopino-Cascine”.

*** Martedì 16 Aprile, ore 17 – Libreria Marabuk, via Maragliano, 29/e
Il fascismo oggi
Presentazione del libro “Ho sedici anni e sono fascista. Indagine sui ragazzi e l’estrema destra” di Christian Raimo.
Intervengono: Laura Remaschi, Psicologa di comunità, LabCom dell’Università di Firenze, Studenti del Liceo Michelangelo

*** Mercoledi 17 Aprile, ore 18 – Circolo Arci “Fra i lavoratori di Porta al Prato”, via delle Porte Nuove, 33
La Resistenza oggi
Incontro con la Comunità dei Curdi di Toscana e con il Comitato Kurdistan di Firenze, sulla lotta delle curde ed i curdi del Rojava (in ricordo anche di Lorenzo Orsetti, il volontario fiorentino che è morto combattendo insieme ai curdi contro l’ISIS).
Esposizione della mostra “Storie e vite di cittadini resistenti del rione San Jacopino-Cascine”.

*** Domenica 28 Aprile, ore 16 – Giardino di San Jacopino/Maragliano (in collaborazione con l’Associazione Giardino di San Jacopino e l’Associazione Donne Beguente del mondo)
Festa della Liberazione
Intervengono Jacopo Forconi dell’Arci Provinciale, coro del gruppo canoro del Circolo di via delle Porte Nuove “Ribelli in cor”, Associazione 4/Quarti, Banda La polverosa/Ass. Jupiter . Animazione per bambini, giocoleria, merenda.
Dalle ore 19: gruppo musicale

In accordo con il Circolo Arci “Tra i lavoratori di Porta al Prato” e la Sezione ANPI “E. Rigacci” è inoltre in preparazione, per il pomeriggio di sabato 4 Maggio, la visita al Museo della deportazione di Figline di Prato. Nel corso delle diverse iniziative dell’Aprile Antifascista, verranno date ulteriori informazioni per le prenotazioni (massimo 25 persone).

  Share: