Alinari, tavolo di crisi in Regione. Appello alla società

Lo stato di avanzamento delle procedure connesse all’acquisizione e alla piena valorizzazione del patrimonio della Alinari è stato al centro della riunione del tavolo dell’unità di crisi sulla società fiorentina che si è riunito oggi presso la presidenza della Regione Toscana. Erano presenti la vicepresidente e assessora alla cultura, Monica Barni, il direttore della Direzione cultura, Roberto Ferrari, e le rappresentanze delle organizzazioni sindacali di categoria e delle lavoratrici della RSA aziendale.

La vicepresidente Barni e il direttore hanno brevemente illustrato la proposta di legge che la Giunta regionale potrebbe approvare già il prossimo 29 luglio nell’ambito della legge di variazione di bilancio. Le organizzazioni sindacali e le lavoratrici della RSA hanno preso atto con soddisfazione di quanto appreso e rimarcato l’importanza dell’impegno della Regione non solo per la salvaguardia del patrimonio, ma anche per la sua fruizione pubblica e per la tutela della occupazione.

Regione, sindacati e lavoratrici della RSA hanno concordemente auspicato che in tempi brevissimi i rappresentanti della società Alinari rispondano positivamente alla proposta regionale, in modo da rispettare la calenderizzazione prevista, evitando così di disperdere irrimediabilmente le risorse economiche faticosamente individuate per portare a termine la complessa operazione.

  Share: