Cambio appalto alla Richard Ginori: sciopero e presidio lavoratori Cft

La subentrante Geodis non si è presentata all’incontro di oggi e mette in discussione la clausola sociale prevista dal contratto nazionale Merci Logistica e Spedizioni.Il 30.07.2019 una giornata di sciopero con presidio dalle 09.00 alle 12.30 davanti ai cancelli della Ginori a Sesto Fiorentino.

Cambio appalto alla Richard Ginori di Sesto Fiorentino. L’attività di inscatolamento e magazzinaggio, 17 i lavoratoti impiegati, passerà dalla Cft, cooperativa di logistica che opera presso lo stabilimento Ginori, alla Geodis.
Il contratto nazionale Merci Logistica e Spedizioni, applicato da entrambi i soggetti prevede alcune procedure che devono essere rispettate. Oggi c’è stato un primo incontro al quale non si sono presentate nè l’azienda che per conto di Geodis dovrà subentrare a Cft, né Geodis.
Peraltro Goedis, nei giorni scorsi, aveva comunicato la sua non disponibilità all’incontro e, cosa ancora più grave, aveva messo in discussione l’applicazione della clausola sociale, il passaggio di tutti i lavoratori da una azienda all’altra, prevista dal contratto di lavoro.
Per queste ragioni sindacati e lavoratori, riuniti in assemblea, hanno proclamato una prima azione di sciopero, l’intera giornata di lavoro, per il 30 luglio 2019.
Nell’ambito dello sciopero sarà effettuato un presidio davanti ai cancelli della Richard Ginori (Via Giulio Cesare, sesto Fiorentino)) ed effettueranno un presidio dalle ore 9.00 alle ore 12.30.
Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti

  Share: