Nuovo Pignone, 26 assunzioni e milioni di investimenti in ramo d’azienda

Nuovo Pignone (Firenze-Massa), 26 stabilizzazioni e 19 milioni di investimenti col conferimento di un ramo d’azienda ad Aero Service Technologies. Calosi (Fiom Cgil): “L’accordo garantisce sviluppo e assunzioni di lavoratori in somministrazione, e dà una risposta in termini di investimenti su di un territorio fortemente colpito dalla crisi, come quello di Massa Carrara”

19 milioni di euro di investimenti, 26 stabilizzazioni e la previsione di nuove assunzioni. Lo prevede l’accordo firmato ieri da aziende e sindacati per il conferimento del ramo d’azienda dal Nuovo Pignone alla società Aero Service Technologies Italy del dipartimento Service – Turbine Aeroderivate. La sede produttiva è ubicata a Firenze e principalmente a Massa, dove verranno svolte attività di service sia sulle turbine operanti nelll’Oil&Gas, sia su quelle operanti nel settore industriale e per le quali è previsto un incremento dei volumi di lavoro di circa il 30% per il 2020.
A tal fine tra il 2019 e il 2021 sono previsti circa 19 milioni di euro di investimenti in asset di produzione, ricerca, sviluppo e investimenti in infrastrutture.
Inoltre, da novembre 2019, 26 lavoratori con contratti di somministrazione saranno trasformati a tempo indeterminato e nel mese di dicembre sarà convocato un incontro per valutare la possibilità di nuove assunzioni stabili.
Daniele Calosi, Coordinatore nazionale del gruppo Nuovo Pignone per la Fiom Cgil, esprime soddisfazione: “L’accordo garantisce sviluppo, assunzioni di lavoratori in somministrazione e dà una risposta in termini di investimenti su di un territorio fortemente colpito dalla crisi, come quello di Massa Carrara”.

  Share: