Ikea, scioperano i lavoratori della ditta in appalto

Ikea (Sesto Fiorentino), oggi in sciopero i lavoratori dei servizi in appalto contro i tagli in busta paga. Filcams Cgil e Fisascat Cisl chiamano in causa anche Ikea ed evocano altre mobilitazioni e le vie legali

Caos carrelli, file nei punti food, mancate pulizie degli spazi: sono alcuni dei disagi causati oggi all’Ikea di Sesto Fiorentino dallo sciopero (intera giornata) dei lavoratori di Idealservice, ditta che gestisce gli appalti pulizie, food e servizi generali. Lo sciopero (altissima l’adesione tra i circa 30 dipendenti) è stato proclamato da Filcams Cgil e Fisascat Cisl, in quanto Idealservice ha tolto le maggiorazioni domenicali dagli stipendi: sulla questione è in corso una vertenza in cui i sindacati per protesta pochi giorni fa avevano già proclamato il blocco degli straordinari. Lo sciopero di oggi ha avuto la solidarietà anche della Rsu di Ikea, che ha proclamato un’ora di sciopero (ultimo turno lavorativo) per i lavoratori diretti del centro commerciale.
“Non è ammissibile che i profitti aziendali delle società passino sempre dalle tasche dei lavoratori. Pensiamo che il problema tocchi anche Ikea: quest’ultima non può chiamarsi fuori da questa situazione”, attaccano Filcams Cgil e Fisascat Cisl.
La mobilitazione, concludono Filcams Cgil e Fisascat Cisl, andrà avanti “fino a che non riotterremo tutti gli arretrati ingiustamente e unilateralmente tolti ai lavoratori. In caso contrario, siamo pronti anche alle vie legali”.

I sindacati hanno informato che lo sciopero proseguirà anche nella giornata di domani 3 febbraio, in quanto Idealservice continua a non trovare soluzioni per la vertenza.

  Share: