Vibac ritira la procedura di licenziamento, Cgil e Filctem soddisfatte

Vibac (Vinci, Firenze), l’azienda ritira la procedura di licenziamento collettivo. Cgil e Filctem Cgil: “Passo avanti positivo”. Domani assemblea sulla vertenza a Vinci

Vibac (Vinci, Firenze): oggi si è svolto l’incontro al Ministero dello Sviluppo tra sindacati, Rsu e proprietà (erano presenti rappresentanti dell’azienda di ogni sede territoriale) per discutere della vertenza, che vede 120 lavoratori in bilico. L’azienda ha ritirato la procedura di licenziamento collettivo per cessazione di attività ed è disponibile all’attivazione della Cassa integrazione ordinaria per gestire le criticità. Le parti in seguito apriranno una discussione sui piani del gruppo e sulla definizione di un piano per lo stabilimento di Vinci. La Cgil e la Filctem Cgil dell’Empolese: “Oggi sono stati fatti passi avanti positivi, ora sarà fondamentale entrare nel merito sulla discussione dei progetti dell’azienda in generale e per Vinci. I risultati di oggi sono frutto della grande mobilitazione dei lavoratori, del sindacato e delle istituzioni”.

L’ATTIVO CGIL SU VIBAC E COLOROBBIA A VINCI

Domani alle ore 14,30 presso la Casa del Popolo di Sovigliana (via Empolese 133, Sovigliana – Vinci) è convocato un Attivo dei Quadri e Delegati Cgil dell’Empolese Valdelsa aperto alle Istituzioni Locali, alle Associazioni, alla cittadinanza. Si discuterà delle vertenze Vibac e Colorobbia.

  Share: