Piazza virtuale, Eloisa Betti e l’insostenibile precarietà del lavoro

Per “Piazza virtuale”, con Eloisa Betti (Professoressa a contratto presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università degli Studi di Bologna, Autrice di “Precari e precarie. Una storia dell’Italia Repubblicana“, Carocci, Roma) abbiamo approfondito il tema della precarietà lavorativa e dell’insostenibilità di un modello fondato sull’assenza di reddito e diritti certi e stabili. Insostenibilità ancora più marcata oggi, dal momento che la pandemia in corso può aprire prospettive di crisi economica difficili da valutare ma che sicuramente saranno rilevanti per milioni di lavoratori.

SCARICA L‘INTERVENTO