Appalti ferroviari, la rabbia dei lavoratori senza reddito

“Duro fatica a mettere un piatto di pasta a tavola, per non parlare delle bollette”. “Il mio è l’unico stipendio in casa, così non si vive”. “Ho preso 50 euro in due mesi”.
Appalti ferroviari, lavoratori in Cassa integrazione a zero euro: su ToscanaLavoro il presidio regionale di protesta con la Filt Cgil in piazza a Firenze. “Situazione intollerabile, vanno erogati subito i sostegni al reddito”

GUARDA IL VIDEO

  Share: