Autostrade, sciopero il 9-10 agosto anche in Toscana e su Firenze

Il 9 e 10 agosto i lavoratori di Autostrade faranno sciopero anche in Toscana, per un lavoro e un servizio di qualità nelle autostrade contro incertezze e immobilismi

Le Strutture nazionali hanno informato da tempo circa la situazione e le motivazioni basilari che hanno portato a questa mobilitazione sindacale: ricorso immotivato alla CIGO senza integrazione salariale; tentazioni di stravolgere le regole contrattuali su orari, sicurezza ed organizzazione del lavoro; ambiguità delle Concessionarie su molti punti di discussione.
Come RSA Filt Cgil, Uiltrasporti e Sla Cisal del IV Tronco vogliamo, con questa nostra nota, sottolineare l’ importanza di tale mobilitazione – che avviene in un momento delicato della vita aziendale – per diversi e concreti motivi, anche di ordine quotidiano.
Da una parte abbiamo alle spalle le decisioni governative di cambiamento della conformazione societaria, dall’ altra eventi quotidiani che ci mostrano la volontà della direzione Aspi, a fronte di un aumento del traffico a livelli quasi ‘normali’, di non ri-adeguare i livelli di servizio di tutti i settori operativi come da prestazioni pre-covid.
A noi pare che entrambi i succitati aspetti siano due facce della stessa medaglia. Quella medaglia che si chiama INCERTEZZA e che può sfociare nell’ IMMOBILISMO.
I contorni, infatti, dell’ accordo con cui si è sancito il passaggio di ASPI sotto Cassa Depositi e Prestiti rimangono ancora nebulosi, a nostro avviso. Così come non si sta dando vita ad una Cabina di Regia Nazionale che monitori tutto il sistema concessorio e le Concessionarie su sicurezza, qualità del servizio e manutenzione.
Sulla vita quotidiana delle Concessionarie, non si capisce ancora quale sarà l’ entità delle forme di integrazione alla CIGO per i lavoratori e, soprattutto, si tende ancora al risparmio per quanto riguarda i livelli di servizio dei settori operativi in un contesto tornato quasi alla normalità, per quanto inerisce il traffico.
E’ e sarà necessario porre molta attenzione e controllo, da parte delle Organizzazioni Sindacali e dei Lavoratori, su questi argomenti. Perché vi è il rischio reale che incertezze ed immobilismi ricadano sulle spalle dei lavoratori e dei cittadini.
Per tali ragioni, invitiamo i colleghi a partecipare convintamente allo SCIOPERO DEL 9 E 10 AGOSTO (scarica QUI le modalità)

RSA FILT CGIL, UILTRASPORTI, SLA CISAL ASPI IV TRONCO (A1 dall’Appennino a Chiusi e Firenze-Mare)

  Share: