Baldi e Flap (Impruneta), comunicato l’avvio della procedura di fallimento

Baldi e Flap (Impruneta, Firenze), la proprietà comunica l’avvio della procedura di fallimento. Fiom e Filcams Cgil: “Continuano a sottovalutare le ricadute della vertenza sui lavoratori”. Martedì assemblea dei dipendenti per decidere le azioni da intraprendere

Si è tenuto oggi, presso l’Unità di Crisi della Città Metropolitana di Firenze, l’incontro tra sindacati, istituzioni e proprietà di Baldi e Flap di Impruneta (la prima ditta realizza complementi di arredo, la seconda ne cura l’amministrazione), nella persona dell’amministratore (presente anche una delegazione di lavoratori).
Purtroppo ci siamo trovati davanti una proprietà che, seppur presente all’incontro di oggi contrariamente a quanto fatto trapelare ieri, continua a sottovalutare in maniera grave le ricadute di tale vertenza sui lavoratori e lavoratrici, restia a condividere le informazioni minime per permettere ai sindacati di tutelare al meglio tutti i dipendenti delle due aziende. Ad oggi resta ancora incerta la situazione riguardo la possibilità di utilizzo degli ammortizzatori sociali. Abbiamo però finalmente delle notizie circa l’avvio della procedura di fallimento in proprio che, a quanto comunicatoci oggi dal titolare, è stata avviata in data 24/07 per la Baldi Srl e 06/08 per la Flap Srl.
L’amministratore ha inoltre sottoscritto formalmente un impegno ad attivare tutti gli ammortizzatori sociali disponibili.
Si chiude un capitolo importante della Baldi e Flap, ma la trentina di lavoratori e lavoratrici delle due ditte restano e con loro la Fiom-Cgil e la Filcams-Cgil. Già martedì prossimo è convocata una nuova assemblea sindacale per decidere insieme i nuovi passi e azioni da intraprendere.
Ringraziamo per il fattivo supporto sia il Sindaco di Impruneta, che fin dall’inizio si è reso sempre disponibile, e l’Unità di Crisi della Città Metropolitana di Firenze.

Firmato: per la Fiom-Cgil e Filcams-Cgil Firenze Antonio Puoti e Chiara Liberati

  Share: