Ciao Denise, donna partigiana

SCARICA L’ARTICOLO DE LA NAZIONE

Colleghi, politici, amici o semplici conoscenti: piazza Boccaccio era gremita per l’ultimo saluto a Denise Latini, ex consigliere comunale a Certaldo e figura politica conosciuta in tutta la regione. Se n’è andata a 43 anni lasciando un vuoto incolmabile e una tristezza così grande che nemmeno le lacrime versate oggi al funerale riescono a spiegare. Il funerale di Latini si è celebrato di fronte al sagrato della chiesa di San Tommaso e Prospero. Il feretro, presidiato dagli agenti della municipale, è stato lungamente applaudito. A Certaldo è stato un pomeriggio intenso, con la comunità ancora scossa e incredula per quanto avvenuto.
Non mancava nessuno. A fianco dei familiari, tanti rappresentanti della politica locale e delle istituzioni, a livello sia dell’Eempolese Valdelsa – molti i sindaci ed assessori presenti – che regionale, come l’assessore Vittorio Bugli, e poi il senatore Dario Parrini, gli onorevoli Susanna Cenni e Stefano Fassina. Una nutrita presenza anche da parte della CGIL e dell’ANPI. Ovviamente presente anche Giacomo Cucini con la fascia tricolore, sindaco ma anche grande amico di Latini; con lui diversi consiglieri comunali, la presidente del Consiglio certaldese Romina Renzi e molti ex politici. In tanti sono andati a Certaldo, anche rientrando dalle ferie, per esprimere il loro cordoglio. Nella sua omelia, Don Rolando Spinelli ha parlato di Denise come di una persona che ha fatto del bene a chi le stava intorno, un bene che non passerà. Al termine della funzione, il ricordo di Denise Latini è stato affidato alle parole di Paola Galgani, segretaria fiorentina del CGIL, ma qui intervenuta in veste di amica e compagna di battaglie politiche ventennali a fianco di Denise. “Non ero pronta e non sono pronta per salutarti – ha detto Paola Galgani – ma quello che posso dire è che la tua è stata una vita breve ma intensa e bella, perché tu eri così, eri la vita. Eri una bella donna partigiana, facevi parte di una famiglia che non capita, ma che si sceglie, e tutti noi, Denise, ti abbiamo scelta fin da piccina.” La cerimonia si è poi conclusa con la canzone Bella Ciao, intonata da tutti i presenti e un ultimo grande applauso. Certaldo da oggi è un po’ più triste.

(fonte: gonews.it)

  Share: