Vertenza Hotel Villa la Vedetta: niente accordo su ricontrattazione affitto

Vertenza Hotel Villa La Vedetta (Firenze), niente accordo tra gestore e proprietà per ricontrattare il prezzo dell’affitto. La Filcams Cgil chiede alle parti “responsabilità” per tutelare i lavoratori

Vertenza Hotel Villa La Vedetta (Firenze): oggi, nella sede della Città Metropolitana, si è svolto il secondo incontro presso l’Unità di crisi con istituzioni, soggetto affidatario, proprietà e Filcams Cgil. Proprietà e gestore non hanno trovato un accordo sulla ricontrattazione del prezzo dell’affitto: la tutela occupazionale è quindi quanto più a rischio e la Filcams Cgil chiede “che ognuno ora faccia la sua parte, con senso di responsabilità, provando a percorrere altre vie nell’ottica di salvaguardare i lavoratori”. Il tavolo in Città Metropolitana è stato aggiornato al 9 ottobre.

LA VICENDA

L’albergo non riesce più a pagare l’affitto alla proprietà (per via del calo di affari dovuto al Covid), cessa l’attività e licenzia tutti i lavoratori (una quindicina). E’ quanto è accaduto all’hotel 5 stelle Villa La Vedetta di Firenze, situato nelle colline nel viale Michelangelo. Il gestore, Immofin SpA, nell’impossibilità di sostenere la locazione di 44.000 euro al mese alla società Selva Srl proprietaria dell’immobile, ha infatti comunicato ai dipendenti il loro licenziamento a decorrere dal 1° ottobre (si tratta dei primi licenziamenti nel settore alberghiero a Firenze in epoca Covid).

  Share: