Hotel Villa La Vedetta, attivati gli ammortizzatori sociali

Vertenza Hotel Villa La Vedetta (Firenze): ammortizzatori sociali almeno fino al 15 novembre. La Filcams Cgil: “Fatto positivo per la tutela dei lavoratori, più tempo per trovare un nuovo gestore”

Vertenza hotel Villa La Vedetta (Firenze): oggi si è svolta una riunione presso il tavolo dell’Unità di crisi in Città Metropolitana, tavolo a cui hanno partecipato le istituzioni, il gestore (Immofin Spa), la proprietà (Selva Srl) e la Filcams Cgil. Immofin Spa si è presa l’impegno di utilizzare, a tutela della salvaguardia occupazionale, gli ammortizzatori sociali per la quindicina di lavoratori interessati: ammortizzatori sociali possibili da oggi fino almeno al 15 novembre, data di scadenza del Fis Covid19. E’ un fatto positivo: l’utilizzo degli ammortizzatori sociali consentirà di prendere tempo e, al gestore attuale e a Selva Srl, permetterà di individuare eventuali nuovi gestori. Le istituzioni, visto l’interesse pubblico della vicenda e quanto sia emblematica per il settore, manterranno il Tavolo di crisi aperto per monitorare l’evolversi della situazione: prossima riunione il 10 novembre, per verificare la possibilità di prorogare gli ammortizzatori sociali (eventuale proroga del Fis Covid19 e/o ammortizzatori sociali ordinari) e per verificare l’esistenza di eventuali soggetti interessati al subentro della gestione dell’albergo.

Firmato: Maurizio Magi Filcams Cgil Firenze

  Share: