Firenze-Prato, i metalmeccanici nelle assemblee approvano il nuovo Contratto

Fiom Cgil Firenze e Prato, i lavoratori metalmeccanici nelle assemblee approvano il nuovo contratto con il 96% dei consensi. Calosi: “Vittoria della democrazia, apprezzati lavoro e presenza del sindacato”

Più di 12.000 lavoratori metalmeccanici in oltre 300 aziende tra Firenze e Prato hanno votato per il rinnovo del Contratto Nazionale dei Metalmeccanici Industria, approvandolo con una larghissima maggioranza, pari a più del 96% dei voti validi espressi.
Il Segretario Generale della Fiom Cgil di Firenze e Prato, Daniele Calosi, ha così commentato: “È una grande vittoria della democrazia. È stato particolarmente apprezzato il lavoro che come sindacato abbiamo svolto al tavolo perché in un momento estremamente complesso per il Paese, il contratto rimette al centro la questione salariale aumentando i minimi, riforma l’inquadramento dei lavoratori, e interviene sulla sicurezza e la formazione. Con i dovuti accorgimenti, abbiamo deciso di svolgere la maggioranza delle assemblee in presenza, spiegando non solo i contenuti dell’accordo, ma anche il quadro politico-sindacale da cui è nato. Abbiamo raccolto un consenso importante che ci prepara ad avviare una nuova stagione di contrattazione nelle aziende del territorio. Il rapporto diretto coi lavoratori, senza la mediazione della tecnologia, è alla base del sindacato. La presenza anche fisica è il modo migliore per sconfiggere la paura e le preoccupazioni dei lavoratori, perché da una fase come questa se ne esce tutti insieme e non uno per uno, e il contratto è una delle migliori risposte collettive che potessimo dare”.

  Share: