Cartonificio Fiorentino (Sesto), nubi sul futuro: sciopero e presidio

Cartonificio Fiorentino, dubbi sulla prospettiva futura dello stabilimento (100 lavoratori): oggi sciopero indetto da Slc Cgil e Fistel Cisl con presidio davanti all’azienda a Sesto Fiorentino (è intervenuto il sindaco Lorenzo Falchi): “Si è in assenza di piano industriale e di scelte commerciali, e ci sono seri dubbi sulla prospettiva futura dello stabilimento, si teme una delocalizzazione”

Cartonificio Fiorentino (Sesto Fiorentino), oggi sciopero per l’intera giornata con presidio davanti all’azienda in viale Ariosto dalle 8 alle 18 (è intervenuto il sindaco Lorenzo Falchi). Si tratta di una azienda leader del settore del cartone pesante; l’agitazione è indetta dalla Rsu (Slc Cgil e Fistel Cisl), dopo aver verificato che “con la direzione non ci sono spazi per un proficuo confronto, che si continua in modo arrogante a negare diritti previsti dal Contratto nazionale e si cerca di mettere in discussione accordi esistenti senza nessun dialogo col sindacato”. Inoltre, “si è in assenza di piano industriale e di scelte commerciali, e ci sono seri dubbi sulla prospettiva futura dello stabilimento – si teme una delocalizzazione – che occupa circa 100 lavoratori”.

  Share: