Glovo abbassa le paghe, protesta dei rider e Nidil Cgil a Firenze

Glovo abbassa le (già basse) paghe cambiando metodo di calcolo dei percorsi: stamani presidio di protesta dei rider e di Nidil Cgil in piazza Santa Croce a Firenze. “Ripristinare il vecchio metodo, superare il cottimo e regolarizzare i rapporti di lavoro”

Glovo dispone unilateralmente un abbassamento delle paghe dei rider e Nidil Cgil ha proclamato in protesta uno sciopero per oggi. La società ha infatti deciso, a partire dal 26 maggio, di modificare il sistema di calcolo dei percorsi utilizzando per chi consegna in bici non più i tragitti previsti dall’applicazione per le automobili. Considerato che la paga è correlata alla distanza di percorrenza della consegna questo ha comportato una riduzione importante (mediamente il 30%) delle paghe già bassissime, nonché l’indicazione per i rider di percorrere, in molti casi, aree pedonali e, in alcuni casi, tratte in contromano. Tanti lavoratori di Glovo a Firenze, tutti di origine straniera e di ogni continente, si sono rivolti al Nidil Cgil e tutti insieme stamani in una cinquantina di persone hanno manifestato in piazza Santa Croce a Firenze “per chiedere alla società, a cui chiediamo un incontro, l’immediato ripristino del vecchio metodo di calcolo, e per aprire un confronto che ci porti a superare il cottimo e regolarizzare i rapporti di lavoro che ancora sono autonomi nonostante le indicazioni della Procura di Milano e dell’Ispettorato del Lavoro”. “Basta paghe da fame”, “Una paga giusta e senza farci andare contromano”, “2/3 euro a consegna è sfruttamento” alcuni degli slogan nei cartelli esposti dai lavoratori durante il presidio. Era presente in piazza l’Assessore al Lavoro del Comune di Firenze Benedetta Albanese a cui è stato chiesto di supportare la vertenza anche visti i rischi che questi nuovi tragitti imposti dalla piattaforma producono per i lavoratori e per la cittadinanza.

Firmato: Nidil Cgil Firenze

COSI’ IN ANSA

Rider: sciopero a Firenze contro taglio della paga a Glovo. Con modifica sistema calcolo percorso -30% incasso e pericoli

Sciopero e presidio dei riders, dei fattorini di Glovo in piazza Santa Croce a Firenze per protestare contro l’abbassamento delle paghe imposto dalla società dal 26 maggio scorso. A Firenze sono circa 300 i rider che lavorano per Glovo. La protesta è stata organizzata oggi con il sostegno di Nidil Cgil Firenze. Dal 26 maggio, la società ha modificato il sistema di calcolo dei percorsi utilizzando per chi consegna non più i tragitti previsti dall’applicazione per le automobili, ma quelle per le bici. E considerato che la paga è correlata alla distanza di percorrenza della consegna questo ha comportato una riduzione delle paghe in media del 30% con picchi fino al 50%. Uno dei rider in piazza, che si chiama Maxim, spiega che “prima di questa modifica per ogni consegna la paga media era di 4,5 euro lordi, ora siamo intorno ai 3 euro”. Inoltre i sindacati sottolineano i rischi in termini di sicurezza sul lavoro. “Se la società indica a questi lavoratori tratte in bicicletta nel centro storico capita spesso che siano percorsi in aree pedonali o in contromano quindi c’è anche un tema di sicurezza per i lavoratori e per la collettività”, spiega Ilaria Lani, segretaria generale Nidil Cgil Firenze. Per questo motivo il sindacato chiede “che vengano ripristinate le vecchie modalità di calcolo e, più in generale, che si apra un tavolo per regolarizzare questi rapporti di lavoro che sono ancora fintamente autonomi”. (ANSA).

  Share: