Landini alla Gkn: “Vertenza di tutti”. Il 4 agosto tavolo Mise

Alla Gkn di Campi Bisenzio (Firenze) assemblea dei lavoratori con la presenza del segretario generale della Cgil Maurizio Landini, il quale dopo essere intervenuto all’assemblea generale della Cgil Toscana, a Firenze, è andato alla fabbrica di cui la proprietà ha annunciato la chiusura con il licenziamento di tutti i 422 lavoratori dipendenti. Landini è stato accolto in fabbrica dal sindaco Emiliano Fossi e prima di iniziare l’assemblea ha avuto un lungo incontro con la Rsu Fiom, la sigla dei metalmeccanici del suo sindacato. (ANSA).

Gkn: Landini, al tavolo chiederemo ritiro dei licenziamenti
“E’ arrivata proprio oggi una nuova convocazione per mercoledì 4 agosto: è chiaro che la posizione con la quale ci si presenterà tutti a quel tavolo di trattativa è che ci sia il ritiro dei licenziamenti e la ripresa delle attività produttive, e noi ci auguriamo che il governo faccia fino in fondo la propria parte”. Lo ha detto Maurizio Landini, segretario generale della Cgil, conclusa l’assemblea coi lavoratori della Gkn di Campi Bisenzio (Firenze). “La mia presenza qui, oltre al pieno supporto alla battaglia di lavoratori e della Cgil Firenze e Toscana, vuole dare anche un messaggio perché questa è una vicenda più generale. Noi non siamo assolutamente disponibili ad accettare che come si è mossa questa azienda nel nostro Paese diventi la norma. Bisogna impedire che i fondi possano agire di nuovo in questo modo. La Fiom di Firenze oggi ha depositato un art. 28 proprio perché contestiamo le procedure e il non rispetto degli accordi e della contrattazione sindacale che il fondo ha fatto nel nostro Paese”.

Gkn: Mise convoca nuovo tavolo mercoledì 4 agosto Todde, impegno costante, indispensabile fare un punto
Nuovo tavolo su Gkn mercoledì prossimo: il Mise ha riconvocato le parti per il 4 agosto (alle 15). Al tavolo, che sarà presieduto dal viceministro Alessandra Todde, sono invitati oltre al ministero del Lavoro i rappresentanti dell’azienda, dei sindacati e di Confindustria e delle amministrazioni locali. “Dopo l’impegno costante di questi giorni – dice Todde – riteniamo indispensabile fare il punto sulla situazione relativa alla vertenza Gkn, per questo abbiamo deciso di convocare il tavolo a Firenze, invitando tutte le parti coinvolte”. (ANSA).

L’azienda: “Chiudiamo”

E nel tardo pomeriggio è arrivata una nota dell’azienda nella quale si dice: “La pre-condizione negoziale di revoca della procedura” di licenziamento per i 422 dipendenti della Gkn “non può essere accolta, stante la decisione di chiusura assunta”. L’azienda “respinge l’accusa di aver rifiutato qualunque ‘dialogo’, avendolo al contrario sollecitato in più occasioni all’interno della procedura attivata”. Secondo Gkn “se da un lato la società considera comprensibile il tentativo di sollecitare l’opinione pubblica, dall’altro ritiene che il rifiuto da parte delle organizzazioni sindacali del dialogo nel merito degli strumenti utili a gestire gli impatti sui lavoratori comporti il rischio di far scorrere il tempo tecnico della procedura stessa, senza giungere alla definizione di un piano sociale”.

COLLETTIVA.IT: Landini a Firenze per incontrare i lavoratori della Gkn: è un problema di tutti

 

  Share: