Bcube (Piana-Reggello), i lavoratori appalti diventano precari: protesta Cgil-Uil

Internalizzazione appalti alla Bcube (logistica, Reggello-Sesto Fiorentino-Calenzano), lavoratori riassunti ma non a tempo indeterminato: protestano Filt Cgil e Uil Trasporti, in arrivo forme di lotta

Dal primo settembre la ditta Bcube intende internalizzare il personale ora impiegato negli appalti di logistica di Reggello, Sesto Fiorentino e Calenzano (circa 60 persone).
Tuttavia l’azienda ha comunicato ai sindacato che non ha di intenzione passare tutti i lavoratori alle stesse condizioni  normative ed economiche ad oggi presenti: il piano è passare alle proprie dipendenze solo una parte a tempo indeterminato e gli altri lavoratori (10) a tempo determinato fino a dicembre 2021, “in violazione – secondo Monia Rialti di Filt Cgil e Leonardo Mugnaini di UilTrasporti – dell’articolo 42 del Contratto nazionale Logistica Trasporto Merci e Spedizione in vigore”. In relazione a ciò, Rialti e Mugnaini diffidano l’azienda “dal percorso unilaterale fin tanto che non vi sia il pieno coinvolgimento dei sindacati firmatari del Contratto nazionale”, e si riservano – qualora l’azienda non cambi l’atteggiamento tenuto al tavolo sindacale – di “adire tutte le forme di lotta e di contrasto per il ripristino della corretta applicazione del Contratto nazionale”.

  Share: