Steab (Rufina), presidio e sciopero contro i 5 licenziamenti

Steab (Rufina, Fi), sciopero e presidio Fiom Cgil contro i 5 licenziamenti annunciati. “Inaccettabile, sarà mobilitazione”

IL FOCUS DE LA NAZIONE

Oggi nuovo presidio con sciopero alla Steab di via Marconi 1/3 a Scopeti (Rufina). Dopo l’ultimo sciopero, c’è stato un nuovo incontro tra Fiom Cgil e azienda ma quest’ultima non ha intenzione di fare passi indietro sui 5 licenziamenti annunciati (22 i dipendenti in totale), non ha aperto ad ammortizzatori, né ad uscite solo su base volontaria. Per questo la Fiom intensificherà le iniziative di mobilitazione verso un nuovo incontro previsto ad inizio settembre. Daniele Calosi (segretario generale Fiom Cgil Firenze Prato): “Siamo disponibili a valutare percorsi alternativi o pronti a intervenire nelle sedi giudiziali per tutelare le persone da un atto vergognoso se l’azienda andrà avanti. Su questi lavoratori ha già pesato la cassa integrazione per Covid-19, ora basta! La difesa del lavoro passa dai grandi numeri come da quelli piccoli, che si tratti di 500 o di 5, sono sempre lavoratori che affrontano il dramma della paura di perdere il lavoro. La Fiom è sui cancelli con loro!”

  Share: