Internalizzazione alla Bcube, le richieste dei sindacati

Internalizzazione appalti alla Bcube (logistica, Reggello-Sesto Fiorentino-Calenzano), ieri incontro tra azienda e Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti. I sindacati: “Occorre il consolidamento delle certezze lavorative (mantenimento dei livelli occupazionali, delle professionalità acquisite, l’anzianità pregressa, trattamento economico pieno della malattia solo per citarne alcune); le internalizzazioni dovranno avvenire con assunzioni senza periodo di prova e con il mantenimento di tutti i diritti maturati”

La ditta Bcube intende internalizzare il personale ora impiegato negli appalti di logistica di Reggello, Sesto Fiorentino e Calenzano (circa 60 persone)

Ieri sono incontrati, presso la Filt Cgil Toscana, le Filt Cgil, Fit Cisl e UilTrasporti e i rappresentanti della Società Bcube.

L’oggetto del confronto è stato il processo di internalizzazione che l’azienda vuole avviare in Toscana e che dovrebbe concludersi positivamente il 01/10/2021.

Tale processo porterà indubbi vantaggi ai lavoratori, auspicati da tempo anche dalle organizzazioni confederali unitarie, quali ad esempio: filiera corta, univocità datoriale nel rapporto di lavoro e la piena applicazione del Contratto nazionale vigente.

Di contro l’azienda ha posto alcune tematiche ai sindacati, che rappresentano la difficoltà alla quale i sindacati devono provare a trovare una soluzione, da condividere con l’azienda, entro il termine del 01/10/2021, quali orari di lavoro e risorse da utilizzare nel processo di internalizzazione.

Visto che l’azienda si è resa disponibile al confronto, riteniamo auspicabile la soluzione che rappresenti per i lavoratori il consolidamento delle certezze lavorative (mantenimento dei livelli occupazionali, delle professionalità acquisite, l’anzianità pregressa, trattamento economico pieno della malattia solo per citarne alcune); le internalizzazioni dovranno avvenire con assunzioni senza periodo di prova e con il mantenimento di tutti i diritti maturati.

Dopo il primo incontro svoltosi ieri l’azienda si è impegnata a produrre un primo testo di ipotesi di Accordo che sarà verificato con i lavoratori in Assemblee a partire già da lunedì 20/09/2021.

Illustreremo le proposte datoriali e le relative controproposte sindacali, il tutto per dare ai lavoratori riscontro delle prospettive che si apriranno in questa delicata fase della propria vita lavorativa.

I sindacati ribadiscono che vi dovrà essere comunque particolare attenzione al rispetto delle peculiarità in essere nei vari siti coinvolti dal processo di internalizzazione, a garanzia che l’internalizzazione rappresenti davvero una opportunità da non sprecare.

Come Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti vigileremo comunque affinché le aspettative dei lavoratori sui benefici derivanti dalla internalizzazione non siano solo parole al vento, ma fatti concreti.

  Share: