No ai licenziamenti Steab (Rufina), Fiom indice lo sciopero territoriale

No ai licenziamenti alla Steab di Rufina (Firenze), domani mercoledì 22 settembre sciopero territoriale (Valdisieve-Valdarno-Mugello) indetto dalla Fiom Cgil con presidio davanti all’azienda ore 15-17:30

 

No ai licenziamenti alla Steab di Rufina: per domani mercoledì 22 settembre la Fiom Cgil Firenze-Prato ha indetto uno sciopero territoriale (per i lavoratori delle aziende in Valdisieve-Valdarno-Mugello) di due ore alla fine di ogni turno, previsto un presidio davanti ai cancelli della Steab a Rufina (via Marconi 1/3, zona industriale Scopeti) dalle 15 alle 17:30 (sarà presente il segretario generale della Fiom Cgil Firenze-Prato Daniele Calosi). Lo slogan dell’iniziativa è “Per il valore del lavoro e il rispetto degli accordi, contro ogni licenziamento”. Alla Steab, l’azienda ha recentemente ribadito l’intenzione di non fare passi indietro sui 5 licenziamenti annunciati (i primi nel territorio dopo lo sblocco dei licenziamenti sancito dal Governo, 22 i dipendenti in totale), senza prendere in considerazioni strumenti alternativi. Per la Fiom Cgil si è trattato di un “atteggiamento inaccettabile, un atto vergognoso” tanto che “la mobilitazione andrà avanti finché l’azienda non cambierà posizione”.

  Share: