Licenziamenti alle Terme di Gambassi, proclamato lo stato di agitazione

Terme di Gambassi (Firenze), il gestore licenzia i lavoratori. Cgil e Filcams Cgil dell’Empolese non ci stanno: proclamato lo stato di agitazione e chiesto un incontro al Comune. “Licenziamento anomalo, non vorremmo che qualcuno stia pensando di sostituire i lavoratori attualmente in forza con personale precario e con forme di lavoro non consone all’appalto in questione”

In modo del tutto anomalo, presso l’azienda Salus per Aquam srl, gestore delle Terme nel Comune di Gambassi, viene comunicato ai lavoratori il loro licenziamento.
Anomalo, in quanto una figura non ben identificata all’interno dell’organigramma aziendale, convoca i lavoratori e comunica la volontà di licenziamento da parte della Salus per Aquam srl.
Ci preoccupa e non poco tale atteggiamento in quanto non comprendiamo se la figura inviata per la comunicazione stia parlando in nome e per conto dell’impresa appaltante oppure a mero titolo personale in quanto interessato ad un eventuale subentro alla stessa, infatti nella stessa comunicazione veniva riferito che l’azienda avrebbe fatto da “sola”.
Sarebbe importante interpretare “avrebbe fatto da sola” cosa voleva significare, in quanto ad oggi la forza lavoro presente è la quantità minima che occorre per il funzionamento delle terme.
Non vorremmo che qualcuno stia pensando di sostituire i lavoratori attualmente in forza con personale precario e con forme di lavoro non consone all’appalto in questione.
Inoltre ci preoccupa l’eventuale crisi che le terme di Gambassi Terme stiano vivendo e che scopriamo quasi per caso per comunicazioni date in modo del tutto scomposte, oltre alla preoccupazione che l’indotto commerciale e turistico più in generale possa vivere in caso di una crisi annunciata.
Per tale motivo nelle prossime ore chiederemo formale incontro al Comune di Gambassi.
La Filcams CGIL dell’Empolese Valdelsa come prima risposta ha dichiarato lo stato di agitazione delle maestranze alla Salus Per Aquam srl e si riserva ogni forma di iniziativa sindacale al fine di tutelare i diritti dei lavoratori.

Firmato: Mariano Di Gioia, Filcams CGIL Empolese Valdelsa, e Paolo Aglietti, coordinatore Cgil di Empolese Valdelsa

  Share: