Sostegni pubblici al Maggio, i sindacati: “Ora usarli bene”

Maggio Musicale Fiorentino, Slc Cgil-Fistel Cisl-UilCom: “Bene i sostegni pubblici agli enti lirico-sinfonici, vigileremo sull’uso delle risorse affinché siano spese in modo corretto senza creare nuovi debiti”

Accogliamo con soddisfazione la notizia che nella legge di bilancio sono stati stanziati 150 milioni di euro per azzerare i debiti degli enti lirico – sinfonici: un sostegno statale così importante ci fa capire il ruolo fondamentale che queste istituzioni rivestono nel nostro Paese.
La somma sicuramente servirà per azzerare i debiti per quelle Fondazioni Lirico Sinfoniche, come il Maggio Musicale Fiorentino, che negli anni hanno visto il loro debito crescere e diventare insostenibile: una boccata di aria fresca che speriamo possa mettere al sicuro il Maggio Musicale.
Naturalmente come Organizzazioni Sindacali vigileremo affinché questa somma venga impiegata in modo corretto, per risanare quindi tutto il debito accumulato negli anni dovuto alle cattive gestioni del Teatro. Con particolare attenzione vigileremo sull’utilizzo delle risorse che verranno risparmiate sul debito per evitare che si possano ripresentare sbilanci e che si crei un nuovo debito.

p. la SLC CGIL Area vasta Firenze-Prato-Pistoia M. Cristina Arba
p. la FISTEL CISL Angelo Betti
p. la UILCOM UIL Nicola Lisanti

  Share: