Mancato rinnovo dei contratti dei somministrati, protesta Cgil alla Metrocittà

“No al lavoro usa e getta”: mancato rinnovo dei contratti dei lavoratori in somministrazione, protesta di Fp Cgil e Nidil Cgil alla Città metropolitana di Firenze. “Serve continuità occupazionale in attesa dei concorsi. Senza risposte useremo tutti gli strumenti a disposizione”

Oggi abbiamo denunciato, con un volantinaggio in via Cavour a Firenze davanti alla sede dell’ente, il mancato rinnovo dei contratti di 4 lavoratrici/tori in somministrazione presso la Città Metropolitana.
La nostra organizzazione aveva in passato espresso preoccupazione rispetto alla scelta dell’amministrazione di coprire il fabbisogno di personale con contratti di somministrazione e aveva fin da subito chiesto impegni precisi in merito ai percorsi occupazionali.
Da sempre riteniamo che occorrano concorsi e assunzioni stabili per non creare situazioni di questo tipo che portano all’espulsione di professionalità che nel tempo hanno acquisito competenze importanti e contribuiscono a tenere in piedi la pubblica amministrazione.
Si sta verificando invece quanto noi temevamo, ovvero che questi dipendenti sono stati usati per circa 3 anni e oggi vengono lasciati a casa, disperdendo lavoro e competenze.
Chiediamo alla Città Metropolitana di rinnovare i contratti di somministrazione in scadenza e quelli appena scaduti al fine di dare continuità al lavoro svolto e consentire ai lavoratori di espletare i concorsi a cui stanno partecipando, così da avere l’opportunità di un ingresso stabile nei ruoli che stanno già ricoprendo o in ruoli similari di altre amministrazioni locali, senza interruzione del proprio lavoro.
Stigmatizziamo inoltre il fatto che la Città metropolitana non ha risposto alle nostre due richieste di incontro. In mancanza di risposte metteremo in campo tutti gli strumenti a disposizione e chiederemo di attivare anche il “Tavolo di crisi” della Città Metropolitana stessa: se questa istituzione si propone di affrontare le crisi occupazionali degli altri deve saper dare il buon esempio e affrontare con la massima responsabilità sociale situazioni come questa.

Firmato: Fp Cgil e Nidil Cgil Firenze

  Share: