Servizi biblioteche di Firenze, si va verso lo stato d’agitazione

Lavoro: Cgil, verso agitazione servizi biblioteche Firenze. Filcams: ‘Comune convochi incontro o faremo sciopero’

Si profila lo stato di agitazione per i dipendenti dei servizi archivistici e bibliotecari del Comune di Firenze e la Filcams Cgil fiorentina chiede che “l’Amministrazione comunale convochi un tavolo, altrimenti faremo sciopero”, A dirlo è Giuseppe Martelli che spiega come alla base del malcontento ci sia “una non buona gestione dell’appalto dei servizi archivistici e bibliotecari”. Ad esempio, sottolinea, “all’interno dell’Associazione temporanea di impresa figura la cooperativa Eda, i cui lavoratori sono due anni che rinunciano alla 14ma con relativa perdita di salario. L’appalto non funziona, dunque occorre immaginare altro per il futuro, come una gestione diretta tramite società in house”. Per i primi giorni della prossima settimana la Cgil organizzerà una conferenza stampa sul tema. Intanto lunedì, in Consiglio comunale, i consiglieri di Sinistra Progetto Comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu proporranno una domanda di attualità per la Giunta “per raccogliere i dubbi sollevati dai lavoratori”. (ANSA).

  Share: