Bnl, sciopero e presidio a Firenze contro il piano industriale

Bnl, nonostante gli sbandierati risultati economici positivi, ha in mente un piano industriale di “precarizzazione del lavoro”, denuncia la Fisac Cgil. Il piano prevede l’esternalizzazione di 900 addetti (30 a Firenze), da sostituire con consulenti a Partita Iva, e la chiusura di 135 agenzie (3 in Toscana). Lavoratori e lavoratrici non ci stanno e hanno manifestato a Firenze davanti alla sede della banca

IL VIDEO

  Share: