Servizi infanzia e contatti di positivi, la Fp Cgil diffida il Comune di Firenze

“Sta al Comune sospendere i servizi all’infanzia per i bambini entrati in contatto con positivi”: la diffida della Fp Cgil Firenze a Palazzo Vecchio per una “corretta applicazione della normativa vigente riguardo la sospensione dell’attività didattica negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia a gestione comunale. La tutela della salute dei bambini e dei lavoratori viene al primo posto”

Purtroppo stiamo assistendo ad un rapido aumento dei contagi tra i bambini e le bambine degli asili nido e delle scuole dell’infanzia a gestione comunale a Firenze, ma anche tra chi ci lavora. Ricordiamo che i bambini fino a 6 anni non portano le mascherine e non sono vaccinati, e per questo motivo è fondamentale un rapido intervento per sospendere il servizio a tutti quegli utenti che sono entrati in contatto con il caso positivo. E questo deve fare il Comune di Firenze, comunicando rapidamente la sospensione ai genitori (così come fanno i dirigenti nelle scuole statali), anche se non è ancora pervenuta la disposizione di quarantena da parte dell’Usl, come previsto dalle ultime circolari del Ministero della Salute e dell’Istruzione. Ma spesso non avviene e per questo motivo nei giorni scorsi abbiamo scritto al Comune, che in un incontro sindacale di ieri pomeriggio ci ha risposto che stanno applicando quello che prevede la norma. Ma la norma prevede la sospensione dei servizi da parte del dirigente Comunale, e non un richiamo al patto di corresponsabilità firmato a settembre dai genitori, che assomiglia tanto a non voler prendere la decisione impopolare di sospendere i servizi in attesa che scriva l’Usl.
Comprendiamo che l’impegno di dover contattare tutte le famiglie sia molto gravoso per gli uffici della direzione istruzione e i loro carenti organici (ma il Comune può e deve assumere dai “concorsoni” dello scorso autunno), e anche che la sospensione dei servizi può creare disagi alle famiglie, ma la tutela della salute dei bambini e dei lavoratori viene al primo posto e, per questo motivo, questa mattina abbiamo inviato una diffida al Comune di Firenze per la corretta applicazione della normativa vigente riguardo la sospensione dell’attività didattica negli asili nido e nelle scuole dell’infanzia.

Firmato: Jacopo Geirola Fp Cgil Firenze

  Share: