Agenzia Entrate, addette pulizie in sciopero e presidio a Firenze

Appalti pulizie Agenzia delle Entrate: oggi sciopero lavoratrici contro il taglio di ore, con presidio regionale a Firenze davanti alla sede in via S.Caterina d’Alessandria. La protesta di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti: “Un taglio pesante del 30%, su contratti part time. Urgono risposte, ad ogni cambio d’appalto si pretende lo stesso livello di servizio sempre con meno ore”

Ancora tagli al lavoro in appalto, questa volta sono coinvolte le lavoratrici che svolgono il servizio di pulizia presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate.
L’appalto è nazionale, e la riduzione coinvolge in questo caso il lotto che corrisponde a Toscana, Piemonte, Valle d’Aosta, Emilia Romagna e Umbria.
Un taglio pesante del 30%, su contratti part time già in precedenza di meno di 20 ore settimanali molto spesso.
Un taglio delle ore che però non corrisponde nella sostanza ad altrettanta diminuzione dei servizi.
Dal giorno del subentro delle due aziende vincitrici della gara, Formula Servizi e Savet, alle lavoratrici è stato chiesto infatti di svolgere lo stesso tipo di servizio che facevano in precedenza, con meno ore, oppure facendo lavoro supplementare.
Le due aziende si trincerano dietro una ipotetica diminuzione dei servizi che potrebbe essere condivisa dall’Agenzia delle Entrate.
Davvero l’Agenzia delle Entrate vuole diminuire il livello di pulizia all’interno dei suoi locali?
Nonostante più incontri fatti, niente ad oggi è cambiato.
Alle lavoratrici occorrono risposte dalla committenza e dalle aziende interessate.
Ad ogni cambio appalto si pretende lo stesso livello di servizio sempre con meno ore.
Le lavoratrici non ci stanno! Sono tutte donne, ancora una volta.
In Toscana sono coinvolte circa 40 lavoratrici.
Per questo è stata proclamata una giornata di sciopero per oggi, per tutte le regioni coinvolte, con presidi di fronte alle sedi interessate.
Per la Toscana il presidio si è svolto in mattinata davanti alla sede Agenzia delle Entrate di Firenze, in via S. Caterina d’Alessandria.

Firmato: Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti

  Share: