Ospedali fiorentini di nuovo in emergenza, l’allarme Fp

Sanità, l’allarme: «Pronto soccorso in ginocchio, degenze al completo». La Fp Cgil: «Tutti gli ospedali fiorentini sono in piena emergenza e congestionati. La situazione rischia di andare fuori controllo». L’articolo di corrierefiorentino.it

I pronto soccorso degli ospedali, tra Covid, influenza e altre patologie, sono di nuovo in ginocchio. Lo segnala Fp Cgil che spiega che «tutti gli ospedali fiorentini sono in piena emergenza e congestionati», in particolare dai casi Covid. Il sindacato spiega che mercoledì sera al pronto soccorso di Torregalli c’erano 66 pazienti a fronte di un reparto in grado di sostenerne al massimo 35. Stamani erano ancora 33, «ammassati nelle vetuste stanze di osservazione, senza nessun rispetto del distanziamento», con la direzione infermieristica che è stata costretta a sospendere le ferie già programmate. A Ponte a Niccheri, spiega ancora Fp Cgil, il pronto soccorso è in grave difficoltà da più di una settimana, con 61 pazienti (a fronte di un limite da 35) presenti stamani, di cui 23 in attesa di ricoveri.
La situazione è complicata dal fatto che i due ospedali fiorentini hanno «i reparti di degenza al completo» e quindi non possono dare sfogo a chi è in attesa nei pronto soccorso. Sold out, secondo il sindacato, anche i centri di cure intermedie di Villa Donatello e il Serristori di Figline Valdarno. «La situazione rischia di andare fuori controllo nel breve tempo – dice Simone Baldacci – L’emergenza che si sta registrando è dovuta all’abbandono delle misure di prevenzione e distanziamento. Così i pronto soccorso non riescono a smaltire i pazienti, anche a causa della mancanza di posti letto nei reparti di degenza medica e chirurgica, dovuta ai pesanti tagli imposti dalla Regione Toscana all’assunzione di infermieri e oss». «A due anni dall’inizio della pandemia – conclude il sindacalista – è desolante assistere a scene che speravamo tutti di non rivedere, ma quel che preoccupa maggiormente è il drastico abbassamento della qualità degli standard assistenziali».

Il bollettino: 5.305 nuovi contagi, 11 decessi. Crescono i ricoverati

In tutta la Toscana, i pazienti Covid ricoverati in ospedale hanno di nuovo raggiunto quota 900 (9 in più in un giorno), con un aumento del 34% negli ultimi 20 giorni. Nelle terapie intensive i pazienti Covid sono ora 36 (1 in più). Sono 11 inoltre i nuovi decessi. Sul fronte dell’epidemia, i nuovi contagi sono 5.305, 131 in meno rispetto al giovedì precedente. La crescita dei positivi, da una settimana, sembra essersi arrestata, ma il rimbalzo in termini ospedalieri arriva successivamente e la coda di questa mini-ripresa, secondo gli esperti, potrebbe proseguire fino a metà aprile.

  Share: