“Un genere di sicurezza”, lavori e foto del convegno in Cgil a Firenze

“Un genere di Sicurezza. La Salute e Sicurezza sul lavoro in una prospettiva di genere” è il titolo dell’iniziativa promossa dal Dipartimento Salute e Sicurezza e Coordinamento Donne della Cgil Firenze che si è tenuta questa mattina presso la Camera del Lavoro di Firenze.
L’iniziativa ha voluto evidenziare e portare in primo piano un approfondimento dei temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro partendo da una prospettiva di genere, ancora oggi poco conosciuta sebbene la normativa (D. Lgs. 81/2008) la preveda.
La valutazione dei rischi all’interno dei luoghi di lavoro dovrebbe infatti avere alla base un approccio di genere prendendo in considerazione sia il sesso (quindi tutte quelle differenze che contraddistinguono l’essere maschio o femmina) e il genere (a cui ci si riferisce per indicare tutti i condizionamenti sociali che portano a definire i ruoli, diversi per uomini e donne).
L’approccio cosiddetto neutro, ma invero strutturato su visioni e regole maschili, è da superare poiché le differenze biologiche, psicologiche e culturali fra i due sessi sono una realtà innegabile.
Gli interventi che si sono susseguiti nel corso della mattinata sono riusciti a toccare innumerevoli aspetti: la formazione, la necessaria sinergia tra gli operatori, i fondamentali aggiornamenti e adeguamenti, l’importanza del benessere fisico e mentale.
Le testimonianze delle RLS sono state il fulcro dell’iniziativa e dai loro interventi sono emersi spunti per un proficuo dibattito su come incentrare l’azione di tutte le parti in causa e per una applicazione concreta nei luoghi di lavoro della salute e sicurezza declinata nei generi.
Ha concluso i lavori dell’iniziativa Rossana Dettori della Segreteria nazionale con delega alle politiche della salute e sicurezza nel lavoro.

Firmato: Coordinamento Donne Cgil Firenze, Dipartimento Salute e Sicurezza Cgil Firenze

SCARICA LE FOTO DEL CONVEGNO

SCARICA IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO

 

  Share: